Fontana piazza Stazione/n. 56 In evidenza

La Fontana n. 56 del censimento era la fontana che occupava il centro di piazza Senatore Luigi Marescalchi¹, intesa anche piazza Stazione Ferroviaria. Costruita a metà degli anni 80 con lastre di marmo su una struttura in cemento, avrebbe dovuto offrire un bello spettacolo con piccole cascate e spruzzi d'acqua, invece non ha funzionato se non per brevi periodi dando fastidi di tutti i generi: dagli spruzzi che il vento spostava bagnando i passanti, al cattivo odore che l'acqua stagnante provocava, ai rifiuti che molto educatamente tanti probi cittadini vi buttavano, incentivando l'olezzo all'ingresso di una città a vocazione turistica, ai tanti giovanottini e studenti che l'usavano per le loro evoluzioni giocose, deturpandola possibilmente ancora di più. Dopo tante raccolte di firme di cittadini della zona per la demolizione di quella che era diventata la "2^ fontana della vergogna", dopo quella della menzionata in piazza Gen.le Cascino n. 54, finalmente nel gennaio del 2008 le ruspe l'hanno spazzata via per dar posto, dopo qualche anno, con la calma che sempre ci contraddistingue, a una semplice piazza mattonata a scacchi, con aiuole e parco giochi per bambini, decisamente molto più vivibile ed esteticamente più accettabile.

¹ Senatore e deputato piazzese (1857-1936).

Sullo stesso tema leggere Fontana n. 54bis e Fontana n. 55.
cronarmerina.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo