Fontanella Atrio Fundrò/n. 5

 
E' la fontanella posta nel cortile dove oggi ci sono parte degli uffici comunali, ma che fu il chiostro dei Padri Benedettini che nel lontano 1622 vi si trasferirono dalla loro Abbazia di S. Maria di Fundrò* a ca. 10 Km. a nord della Città. Un'ala del grande edificio comunale, al piano terra, per tanto tempo ha ospitato l'Ufficio Postale e qualcuno ancora ricorderà la buca per le lettere che c'era nel muro a pochi passi dalla scalinata che porta in via Cavour, una volta intesa anche come Santa Rosalia. La fontanella, come si legge dalla sigla nella foto, è stata scolpita nel 1996 dallo scultore piazzese Salvatore Martello (P. Armerina 1948 - California 2008) e si trova proprio di fronte l'entrata di quella che fu la sede della F.U.C.I. (Federazione Universitaria Cattolica Italiana).  
 
Gaetano Masuzzo/cronarmerina.it  
 
*Chi volesse approfondire la storia del borgo di Fundrò può farlo leggendo i 7 post pubblicati su questo blog dal 9 al 26 ottobre 2013 Il borgo di Fundrò

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo