Dolce ma spinosa In evidenza

Non c'è niente da fare, il ficodindia per noi Siciliani è un frutto che ci ispira così tanto che lo vedrei come stemma sulla bandiera della nostra Isola. Potrebbe essere una proposta (indecente?) tra le altre da fare a Palermo. Questa volta il frutto sacro agli Aztechi ha ispirato una poetessa piazzese sino ad ora sconosciuta ai più.

Dözza Sp’nusèdda

Sign’ dözza e savurösa,
sp’nusèdda, rascòsa rascòsa,
cu pènza a mi pènza a S’cìlia sciurösa
cìna d culöri e sciampagnösa.

Fui p’ tant’anni u “Pàngh di Puv’rèddi”
cunurtànn’s d f’cud’nèddi:
mattìna, mad’giörn e ‘mpùru a sera
prima d cum’nzè a travagghiè arrèra.

Sanguègna, Muscarèdda e Surfarìna,
cösti i qual’tà da f’cudìna;
u bèu sö d stà tèrra i matùra
e di so sciùri ogn bàggh s culöra.

Cöst è u frùtt savurös e profumâ
u ciù mèggh ch’ poi truvèr zzà.

Maritena Cremona


Traduzione

Dolce Spinosetta

Sono dolce e saporita,
spinosetta, pungente pungente,
chi pensa a me, pensa alla Sicilia profumata
piena di colori e briosa.

Fui per tanti anni il “Pane dei Poveri”
consolandosi di ficodindia:
mattina, mezzogiorno e pure al sera
prima di cominciare a lavorare di nuovo.

Sanguigna, Muscaredda e Surfarina,
queste le qualità del ficodindia;
il bel sole di questa terra li matura
e dei suoi fiori ogni baglio si colora.

Questo è il frutto saporito e profumato
il migliore che puoi trovare qui.

cronarmerina.it

Commenti  

0 #3 signoradelnord 2016-09-15 16:29
complimenti alla neo-poetessa soprattutto per la scelta degli aggettivi che , non solo definiscono efficacemente il frutto venuto da lontano ma rendono bene l'idea della SICILIA vista come dozza e sp'nusedda
sanguigna e rascosa.
Citazione
+1 #2 signoradelnord 2016-09-15 16:20
complimenti alla neo-poetessa soprattutto per la scelta degli aggettivi che ,non solo definiscono efficacemente il frutto portato da tanto lontano dai conquistatori ma rendono bene l'idea della SICILIA davvero
definibile dozza e sp'nusedda,sanguigna e rascosa.
Citazione
0 #1 Enzo 2016-09-15 06:39
Semplice, spontanea, senza tanti fronzoli. Arriva direttamente alla "gola" e alla tradizione non tanto felice di noi siciliani. Potremo essere il paradiso del Mediterraneo solo sfruttando il nostro clima e le nostre radici, invece... Grazie alla poetessa poco conosciuta, ma che considero per questo una sorella siciliana in tutto e per tutto.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo