Prima di Majorana

 
 
L'On.le Avv. Calogero Cascino
 

Comandante Capitano aviatore Bruno Mussolini

Fisico nucleare catanese Ettore Majorana
L'Istituto Tecnico Industriale di Piazza prima di essere intitolato al fisico catanese Ettore Majorana (Catania 1902 - ? 1938) aveva avuto altre due intitolazioni. Nel 1864 si chiamava soltanto Regia Scuola Tecnica. Senza alcun titolo rimase anche quando, nel 1908, alla Regia Scuola Tecnica fu annessa la Regia Scuola di Avviamento Professionale a Tipo Industriale e Agrario con Arti e Mestieri. In un diploma del 1924 la Regia Scuola è chiamata Regia Scuola Industriale, dove è già consuetudine al mattino entrare al suono della sirena. Nel 1927 si ha la prima intitolazione al piazzese deputato al Parlamento e sottosegretario di Stato avv. Calogero Cascino (P. Armerina 1864-Caltanissetta 1932), fratello minore del gen.le Antonino. Nel 1942 la Regia Scuola, chiamata Regio Istituto Tecnico Industriale-Regia Scuola Professionale, riceve la seconda  intitolazione al comandante capitano aviatore Bruno Mussolini (Milano 1918 - Pisa 1941) figlio terzogenito di Benito Mussolini. Probabilmente questo nome dura sino al 1945, fine del II Conflitto Mondiale e del governo fascista. Dopo il 1945 il Regio Istituto Tecnico Industriale è chiamato Istituto Tecnico Industriale Calogero Cascino, ma nel 1982 cambia nome ricevendo la terza intitolazione al fisico nucleare, nato a Catania nel 1906 e scomparso misteriosamente nel marzo del 1938, Ettore MajoranaLe indagini sulla scomparsa del professore ordinario di fisica teorica all'Università di Napoli durarono per oltre tre mesi. La famiglia seguì anche una pista che portava al Convento di S. Pasquale di Portici (NA), ma alle domande rivoltegli il padre guardiano rispose con un enigmatico: "Perché volete sapere dov'è? L'importante è che egli sia felice".

cronarmerina.it

Commenti  

0 #3 Herald 2016-09-02 15:23
Per Silvio. Non ho vissuto quel periodo, ma quello che dal 1960 va al 1966. Allora il Preside era Rampulla. Per la prima volta furono ammesse le ragazze che, udite, udite, dovevano indossare grembiuli due taglie più grandi e senza cintura per evitare a noi, maschietti assatanati, pensieri cattivi. E che dire poi dei Prof. che mettevano le dita nel naso o si sturavano le orecchie con la chiave della macchina? E di quelli che spiegavano per ore intere senza preoccuparsi se stavamo leggendo la Gazzetta dello Sport od altro? Allora si "rimandava" a più non posso, così vi era lo scambio tra i vari prof di alunni rimandati. Tutto il pagamento era in nero, così le ville in campagna aumentavano sempre più!!!
Citazione
0 #2 Silvio 2016-08-31 14:53
Herald per i tristi ricordi,non hai vissuto"credo"il periodo fascista e autoritario del preside ing.Vito Cusumanno? fin al 1957.La gioia poca ciao Silvio
Citazione
0 #1 Herald 2016-02-08 17:27
Quando si parla dell'Istituto Industriale, qualunque sia il personaggio a cui è intitolato, mi vengono i brividi. Sarà per la gioia o per i tristi ricordi? :-? :-? :-?
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo