850° Le prime chiese

S. Martino di Tours, 1163
S. Lorenzo (dei Teatini) , Campanile del 1142
S. Andrea (Gran Priorato), 1137 ca.
 
Eccovi le prime 3 chiese che c'erano nel periodo in cui Placia, Platza o Placea, aveva subìto la distruzione nel 1161 e iniziava la sua ricostruzione nel 1163. La chiesa di S. Martino di Tours fu la prima chiesa costruita dai Normanni per il loro Santo protettore, nel borgo sottostante il Castello di Placia (poi Convento Francescano e Ospedale Chiello). L'altra chiesa, a circa 500 metri in linea d'aria a Est dal Castello, era quella di S. Maria ancora più antica (del VI sec.) del borgo Patrisanto (di cui è rimasto solo il campanile del XII sec.), abitato da popolazione greca, che nel 1600 avrebbe preso il nome di S. Lorenzo Martire, per il trasferimento del patronato all'aidonese Lorenzo Gioeni I marchese di Castiglione. La chiesa verrà chiamata anche "dei Teatini" perchè nel 1609, farà parte del Complesso del Patrisanto concesso ai Padri Teatini per l'istituzione di una loro "Casa" (IV in Sicilia, dopo le due di Palermo e quella di Messina). La terza e ultima chiesa, a ca. 800 metri a Nord-Ovest dal Castello, era quella di S. Andrea costruita dal Conte Simone Aleramico intorno al 1137 e da lui concessa ai Cavalieri dell'Ordine dei Canonici del Santo Sepolcro di Gerusalemme, per le funzioni del loro Cenobio accanto. Nel 1261 il pontefice Urbano IV dichiara che il Priorato di S. Andrea di Placia è tenuto a dipendere esclusivamente dal Santo Sepolcro di Gerusalemme, ed essendo dichiarato nel 1495 di Regio Patronato il Priore avrà il privilegio di occupare il XXXV posto nel Parlamento Regio di Palermo, con dignità di Gran Priore e Vescovo e con l'esercizio sui suoi sudditi del mero e misto imperio.
Gaetano Masuzzo/cronarmerina

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo