Famiglia Barresi

Tre pali d'oro in certe onde d'argento in campo rosso
Il cognome di questa famiglia piazzese Barresi o Barrese, ha origine dai Duchi di Barri, ducea di Francia, assumendo diverse trasformazioni: de Garreis, de Garresio, de Garrexio, de Barres, Garresi, Garessio e Garisio. E' Abbo I Barresi, cavaliere avido di gloria che passa dalla Francia in Italia con i Principi Normanni offrendo i suoi servigi al Conte Ruggero e proveniente in Sicilia dal Monferrato con Enrico Aleramico intorno al 1090. In seguito al valore mostrato e alla benevolenza di re Ruggero, Abbo I de Garreis acquisisce le Terre di Naro, di Ucrìa e altri castelli. Si sposa con Ademara figlia del conte d'Aversa dalla quale ha tre figli, GiovanniI, Roggiero e Ramoaldo. Giovanni I sposa Alvira seconda figlia di Roggiero conte di Avenello, dalla quale ha il figlio Abbo II. Questi genera Matteo I e Nicolò. Matteo I genera Giovanni II ed Enrico, che intreviene nel Vespro Siciliano. Giovanni II genera Abbo III che genera Giovanni III Barresi barone di Pietraperzia, Naso, Militello e Comicino acquistato nel 1337. Nel 1375 il barone Barresi Giovanni IV è capitano di Plaza¹; nel 1462 Tommaso, figlio di Abbo IV, è sposo della figlia del marchese di Crotone ed è duca di Castrovillari, conte di Martirano e di Terranova, mentre nello stesso periodo (1450) Giuliano è gran priore di S. Andrea di Plaza e poi vescovo di Patti, muore nel 1483. Nel 1530 Barresi Matteo junior I marchese di Pietraperzia e Convicino (o Comicino) ricostruisce e ripopola quest'ultimo casale dandogli il nome di Barrafranca. Nel 1564 Pietro Barresi Santapau è I principe di Pietraperzia e II marchese di Barrafranca. Anche tra i Cavalieri dell'Ordine di Malta troviamo appartenenti a questa famiglia: Nicolò Barresi ricevuto nel 1441; fra Gaspare nel 1494 e poi commentatore di Marsala; Pier Antonio cavallerizzo del Gran Maestro, fratello di Pietro I principe, muore nel 1565 da eroe mentre difende Malta dagli attacchi turchi. Questa famiglia, insieme ad altre quattro, cinque, residenti a Plaza, è stata molto influente e determinante nell'evolversi della vita civile, politica e militare, non solo in ambito locale ma anche regionale, soprattutto intorno ai secoli XV e XVI.
¹ Come veniva chiamata Piazza in quel periodo.
cronarmerina.it

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo