Pasqua anni Sessanta In evidenza

I Santoni in piazza Filippo Cordova ad Aidone.

Oggi il mio amico Dudu Girasole sulla sua pagina di facebook ci ha raccontato un evento interessante: cosa accadde nel 1960 per la festa chiamata la GIUNTA che ancora oggi si svolge per Pasqua ad Aidone, paese a pochi chilometri da Piazza e facente parte della sua Diocesi.

<<Auguri di una Buona e Serena Pasqua a tutti gli amici di facebook. Oggi si va alla periferia di Piazza che è Aidone, come la periferia di Aidone è Piazza. In questa viciniora Comunità si fa la Giunta di Pasqua, cioè l'incontro tra la Madonna e Suo Figlio Risorto. Il Vescovo del tempo, Mons. Catarella nel 1960, con decisione autonoma soppresse questo evento, ma la Città non accettò tale decisione e protestò energicamente. Ci furono botte, disordini e feriti. Un Tenente dei Carabinieri di Piazza fu ricoverato per diversi giorni e ci furono anche diversi arresti. Comunque quell'anno gli Aidonesi con grande determinazione presero le Statue della Madonna e del Cristo e senza la presenza del Clero fecero lo stesso la Giunta, però la Città per dieci anni, non la potè fare. Nel 1971, Mons. Rosso appena nominato nuovo Vescovo, dopo aver ricevuto una delegazione di Cittadini e di Rappresenanti delle Confraternite Aidonesi decise di ripristinare la Giunta. Mandò Mons. Federico, Teologale del Capitolo della Cattedrale, a spiegare i motivi ed i contenuti della Giunta Pasquale con i Suoi Santoni che rappresentavano gli Apostoli. Sono passati 45 anni da quel giorno e la Giunta di Aidone, con i suoi Santoni, gli usi, i costumi, i colori i riti e le tradizioni della propria cultura è diventata un evento di conoscenza mondiale, grazie alla determinazione ed al coraggio di un popolo. Di nuovo Buona Pasqua a tutti>>.

Dudù Girasole

cronarmerina.it

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo