Fontanella via Garibaldi Aidone/n. 23 In evidenza

Nella foto la Fontanella n. 23 del mio censimento. Si trova all'inizio della via Garibaldi ad Aidone, a pochi passi dalla piazza Umberto I, ove ha sede il Palazzo Comunale. Uscendo dal Palazzo, girato l'angolo subito a dx, si trova la fontanella in bella mostra. Questa cittadina ha tante cose che la legano a Piazza, a partire dalla lingua galloitalica. Michele Amari, grande arabista dell'Ottocento, quando riporta le città descritte nel Libro del re Ruggero del geografo arabo Edrisi (1099 ca.- 1165 ca.), ci fa sapere che la cittadina, nella prima metà del XII secolo, già era chiamata Aydùni. Tanti cittadini piazzesi avevano il cognome de Aydono o de Aidone, e il primo ad essere registrato a Placie è il milite P. de Aydona. Si tratta di uno dei 101 militi e nobili piazzesi, ai quali viene inviata, nel gennaio del 1283, la lettera di mobilitazione da re Pietro III d'Aragona (1239-1285), per la guerra contro l'invasione angioina (Guerra del Vespro). E, tra le altre cose, mi piace farvi sapere che Bonafemmina de Aydono, sposata col nobile piazzese Rainaldo de Spervaira, insieme alla figlia Graciona, nel 1334 si prodigano di far costruire la chiesa piazzese intitolata a Sant'Agata, nella zona accanto alla chiesa di Santa Maria Maggiore, attuando così le volontà del figlio di secondo letto Perrone de Deuluvolsi.

cronarmerina.it 

Commenti  

0 #1 antonio barbera 2019-02-12 15:16
grande
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo