1832 Turista Auguste von Platen

Auguste von Platen (1796-1835)
La tomba di von Platen a Siracusa

Il poeta e drammaturgo tedesco conte August von Platen-Hallermunde, nel 1826, affascinato dall'ideale classico, lasciò la Germania per l'Italia meridionale. Nel 1832 passando dalla nostra Città, ebbe questa impressione: La cittadina è costruita bene... ho visitato una bellissima villa che appartiene a un marchese del luogo ed aperta a tutti. Volentieri avrei voluto godere per alcuni giorni della bella solitudine di Piazza, ma la locanda era pessima ed il letto troppo sporco per potervi resistere due notti, pur godendo una bella vista dalla finestra.
La bellissima villa visitata era quella di Benedetto Trigona marchese di Mandrascate, situata nella contrada Costantino. La villa settecentesca è diventata poi Villa Arena. Il poeta tedesco risiedeva a Napoli e al suo secondo viaggio in Sicilia, dopo appena 25 giorni dall'arrivo a Siracusa, nel dicembre del 1835, morì in una locanda dell'isola di Ortigia a Siracusa, forse per colera. In questa città esistono una via dedicata al conte Platen e la sua tomba, completamente restaurata nel 2012, nel cimitero protestante di Villa Landolina, dove si trova il Museo Archeologico Regionale "Paolo Orsi".  
Ancora oggi si sta cercando di individuare il B&B di allora che costrinse il poeta, disgustato, a partire in fretta e furia da Piazza! Ma non sarà difficile rintracciarlo! Gaetano Masuzzo/cronarmerina

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo