ExclusiveCentraleSx
ExclusiveCentraleDx

Personaggi

Calisto Calcagno / Parte 3^

Calisto Calgano il giorno del matrimonio con Adele Pulvirenti Le testimonianze Adele Pulvirenti, nata a Siracusa il 19 gennaio 1903 e deceduta a Siracusa il 23 gennaio 1990, racconta la triste vicenda della morte di suo marito brigadiere di Pubblica Sicurezza Calisto Calcagno. <<Dopo una lunga notte di intensi bombardamenti, mio marito in servizio presso la Questura di Siracusa, si accinge a recarsi in città per servizio. Eravamo ospiti della contessa Grande a San Michele di Cassibile e cercai di dissuaderlo con i miei figli Aldo e Graziella ma fu…

Calisto Calcagno / Parte 2^

Calisto Calcagno tra i componenti della Squadra Mobile di SR nel 1943 Calisto Calcagno con i due figli Aldo e Graziella La biografia Calisto Calcagno nasce a Piazza Armerina (allora in provincia di Caltanissetta) il 19 dicembre 1900, da famiglia benestante. Quando il padre, insegnante, viene trasferito per lavoro a Milano, Calisto rimane con la madre a Piazza Armerina, dove però non riuscirà a completare gli studi. Il 22 marzo 1918 viene chiamato alle armi e parteciperà, anche se solo per pochi mesi, alla prima guerra mondiale inquadrato nel 47°…

Calisto Calcagno / Parte 1^

Zona della battaglia Ponte conquistato dagli Inglesi che permise la rapida occupazione di Siracusa Aliante inglese "Waco" che partecipò all'operazione Ladbroke La conquista del Ponte Grande sull'Anapo L'altro giorno Salvatore Legnosecco, nostro concittadino residente ad Augusta in servizio come Luogotenente nella Sorveglianza Costiera, mi ha segnalato in occasione del 70° anniversario della Battaglia di Sicilia, conseguenza dello sbarco degli Alleati del luglio 1943, l'esistenza del volumetto 10 luglio 1943 I combattimenti del Ponte sull'Anapo. Scritto da Alberto Moscuzza, sotto l'ègida dell'Associazione Culturale Lamba Doria di Siracusa di cui è il…

Benefattore poco conosciuto

Foto del ritratto del canonico Antonino di Piazza in mostra nella sagrestia della Cattedrale Lastra di pietra in ricordo del canonico Antonino di Piazza, Campanile della Cattedrale, Piazza Armerina, foto Marta Furnari 2020 In questi giorni un amico mi ha fatto pervenire il libro del canonico Filippo Piazza (1884-1959), La Valanga primogenita e la bonifica ruro-biologica, del 1941. Quasi alla fine del suo libro, a pag. 140, il professore di latino e greco ricorda, oltre al famoso gesuita Prospero Intorcetta, anche un grande benefattore suo antenato, Antonino di Piazza: «Ritorna…

Compagno indimenticabile del 1937

Prof. Giuseppe Secondo Quando ho letto che tra i compagni di classe nell'anno scol. 1937-38 del prof. Giuseppe Peritore c'era un certo Secondo, ho provato a chiedere al mio vicino di casa prof. Giuseppe Secondo se quel cognome gli ricordasse qualcuno, sapendo della sua frequenza del magistrale cittadino e della sua ottima memoria. Prontamente e senza alcuna titubanza il prof. Secondo ha risposto che era il suo compagno di classe d L'càta (di Licata - CL). Dopo avermi elencato, confermandomeli, altri nominativi, tra i quali anche quello della preside di…

Eccovi lo studente fuori sede nel 1937

Giuseppe Peritore, studente a Piazza nel 1937 Prof. Giuseppe Peritore, classe 1922 Dopo avervi fatto partecipi delle impressioni di uno studente fuori sede a Piazza negli anni '30, è arrivato il momento di presentarvelo. Si tratta di Giuseppe Peritore, nato nel 1922 a Licata dove vive tuttora. Laureatosi in giurisprudenza nel 1946 fa l'avvocato, poi l'insegnante di filosofia e storia, infine è professore al liceo di Licata e Canicattì. Lascia gli studi storici per dedicarsi a quelli di filosofia-teologia della storia e filosofia della religione pubblicando numerosi scritti. Qualche giorno…

1937 - Studente fuori sede/4

Il Vescovo mons. Mario Sturzo (1861-1941) "Chiudo il periodo piazzese rendendo omaggio a due uomini di valore che operano nella città dei Normanni. Mario Sturzo, il fratello di Luigi, è il vescovo di Piazza Armerina. In rotta con la curia romana per via delle sue ardite pubblicazioni su S. Agostino è in odore di giansenismo. Quando Mussolini si ferma a Piazza per visitare la tomba del generale Cascino (nel 1936), tutte le autorità cittadine sono lì a salutare il capo del fascismo. Mario, impassibile, resta in vescovado e manda il…

1937 - Studente fuori sede/3

Insegnanti e alunni delle scuole superiori di Piazza, anni '30 e '40* "L'anno trascorso a Piazza Armerina è uno dei ricordi più belli della mia adolescenza. L'Istituto Magistrale è diretto dalla signora Garzaroli, ottima preside. Miei professori: Pappalardo, lettere, un padre di famiglia, affettuoso, benvoluto da tutti. Quando si ha la comunicazione ufficiale che i soldati tedeschi hanno invaso l'Austria, fa mille sforzi per convincerci che Hitler ha ben ragione di annetterla alla Germania. La signora Bottari è la nostra professoressa di francese; viene da Grenoble. Il professore Argento, ottimo…

1937 - Studente fuori sede/2

Reparto aeronautico all'Industriale di Piazza, anni '30 "Ho avuto il piacere di visitare l'Istituto Industriale. Nel suo atrio vi è, sempre luccicante, un CR 42, l'ultimo aeroplano da caccia della squadriglia del leggendario maggiore Francesco Baracca, rimasto come ricordo della prima guerra mondiale. Pare che questo aereo-cimelio sia stato donato dal generale Diaz alla città di Piazza Armerina, alla memoria del piazzese generale Cascino, caduto nella presa di Gorizia alla testa della sua divisione di meridionali al grido di Siate la valanga che sale. Mussolini nell'agosto del 1936 si ferma…

1937 - Studente fuori sede/1

Autobus della linea Caltanissetta - Piazza Armerina, anno 1936 Gironzolando su internet si trova di tutto. Eccovi le impressioni di un giovane studente della provincia di Caltanissetta che, nel 1937, si trasferisce a Piazza per frequentare il prestigioso Istituto Magistrale "F. Crispi" di via Umberto. "La sera del primo ottobre 1937, dopo un nauseante ed estenuante viaggio in autobus (Caltanissetta - Piazza Armerina) che mi fa rimettere il primo latte, mio padre ed io giungiamo nella città normanna, sorpresi da un freddo cane. Dal facchino che mi scende la valigia…
Sottoscrivi questo feed RSS

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo