Edicola n. 41 In evidenza

L'Edicola Votiva n. 41 nel cerchio indicato dalla freccia

L'Edicola Votiva n. 41 si trova in un luogo in completo stato di abbandono, la piazzetta Itria (foto in basso). E' un quadro con l'immagine della Madonna Immacolata Concezione posto a 4 m ca. di altezza, alla sinistra del portone della Chiesa dedicata alla Madonna dell'Itria¹, la Madonna venerata in tutti i territori sotto l'influenza dei Bizantini. La chiesa di fine Cinquecento-inizio Seicento, è rimasta chiusa al culto dal dicembre del 2007, quando in seguito alle forti piogge subì il crollo dell'ala posteriore prospiciente la via Itria (a destra nella foto in basso). Dopo aver visto una fotografia degli anni Cinquanta, dove la Madonna Immacolata è portata in processione lungo la salita Itria, è facile dedurre che questa Edicola/Quadro è da mettere in relazione a questa periodica consuetudine sacra di una volta.

¹ Itria è l'abbreviazione dell'antichissimo titolo bizantino di Odegitria o Odigitria che i gli imperatori di Costantinopoli diedero alla Madonna come "guida nel cammino della vita" (Madonna del Buon Cammino).

N.B. Dimenticavo di dirvi che a sinistra del quadro si trova l'edificio della canonica della chiesa dell'Itria. In questo edificio, sulla facciata, si trova uno dei due stemmi papali esistenti a Piazza Armerina. Mentre ci siete potete leggervi anche la prima parte di uno dei due stemmi papali a Piazza.

cronarmerina.it     

Commenti  

0 #4 signoradelnord 2016-08-31 14:12
Incompetence And Indifference non bastano a spiegare sei anni per un lavoro INCOMPIUTO .Occorre anche un'altra competenza :FACCI STAGNATA per usare un'espressione del dialetto locale.
Ma la MADONNA DEL BUON CAMMINO, che conduce mostrando la direzione,metterà gli (IN)OPERATORI
sulla retta via ridando a Cesare quel che è di Cesare.....Concludo : nan s' n' po chiù !
Citazione
0 #3 Gaetano 2016-08-31 12:09
Giornale di Sicilia, Roberto Palermo, 28 Agosto 2016
PIAZZA ARMERINA. Dopo uno stallo di mesi le casse comunali anticiperanno 213 mila euro all' impresa esecutrice dei lavori di messa in sicurezza nella zona di via Itria, l'area coinvolta da fenomeni di dissesto idrogeologico. Dopo aver ricevuto una diffida e per evitare di perdere tutti i fondi superiori al milione di euro il Comune, con delibera della giunta, ha deciso di pagare l' ultimo stato di avanzamento di tasca propria, per poi attendere l' accreditamento delle ultime somme da parte della Regione. E si spera che questo ultimo atto possa far chiudere il cerchio e la pratica di questo cantiere. Dalla progettazione a oggi sono passati già sei anni, tempi lunghi che hanno contribuito a dilatare l' incertezza sullo stato dei luoghi. Il cantiere ormai di fatto è stato completato, ma il valore degli immobili rimane fortemente depresso.
Citazione
0 #2 Gaetano 2016-08-31 08:33
E' un programma particolare conosciuto ai più, specie in questa zona, si chiama, prendi nota mi raccomando: Idonotcare (me ne fotto) ed è dell'importante azienda leader mondiale nello sviluppo delle zone disastrate I.A.I. (Incompetence And Indifference).
Citazione
0 #1 Rudy 2016-08-31 07:45
Scusi Prof. Non vorrà per caso dirmi che la discesa d'Itria è ancora chiusa, come si vede dalla foto? Sicuramente è un fotomontaggio che ha fatto Lei perché MAI nessuna Amministrazione avrebbe lasciato una strada chiusa per così tanto tempo. Quindi, ci dica, per favore, che programma ha usato per falsificare questa immagine!!!!
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo