ExclusiveCentraleSx
ExclusiveCentraleDx

Aspettando il nuovo Vescovo/4

mons. Cesare Agostino Sajeva IV vescovo nel 1846 Il IV vescovo di Piazza fu mons. Cesare Agostino Sajeva nato ad Agrigento nel 1794 e religioso di grandi meriti e virtù, ma devoto di casa Borbone. Nel 1849 a capo di una deputazione di nobili cittadini si portò a Caltagirone ove trattò col generale borbonico Zola la resa del distretto di Piazza. Nel 1859 inaugurò il Seminario presso l'ex convento dei Domenicani vuoto da decenni, alla cui istituzione concorsero il popolo di Piazza con un'imposta pro Seminario, la Fidecommissaria Cattedrale e…

Aspettando il nuovo Vescovo/3

Mons. Pietro Francesco Brunaccini III vescovo di Piazza nel 1844 Il III vescovo della Diocesi di Piazza fu mons. Pietro Francesco Brunaccini De Spucches dei principi di S. Teodoro. Nato a Messina divenne nel 1836 abate nel monastero piazzese di S. Maria di Fundrò della Congregazione Cassinese dei Benedettini. Fu eletto Vescovo di Piazza nei primi mesi del 1844 ma nel novembre del 1845 fu promosso Arcivescovo di Monreale lasciando il governo della Diocesi al prevosto Giuseppe Felice Lattuca. In merito al suo episcopato si evidenzia la profonda attenzione per…

Aspettando il nuovo Vescovo/2

Mons. Pietro Naselli II vescovo di Piazza nel 1837 Il 2° vescovo della Diocesi di Piazza fu mons. Pietro Naselli e Alliata dei principi d'Aragona, nato a Palermo nel 1782 e morto a Napoli nel 1862. Ordinato sacerdote nel 1807 fu nominato Vescovo di Piazza nel febbraio del 1838 da papa Gregorio XVI. Preposito oratoriano dei Filippini di Palermo, tenne l'ufficio pastorale solo per pochi mesi, fin quando nel luglio del 1840 rassegnò le dimissioni perché nominato Cappellano Maggiore di Corte a Napoli da Ferdinando di Borbone II re delle…

Aspettando il nuovo Vescovo/i primi 2 Delegati

Filippo Maria Trigona Bellotti 1° Delegato della Diocesi di Piazza nel 1818 La Diocesi di Piazza fu eretta con la bolla pontificia Romanus Pontifex il 3 luglio 1817 da papa Pio VII dopo una richiesta inoltrata da re Ferdinando IV già nel 1805. Dall'erezione alla nomina del I Vescovo nel 1819 (mons. Girolamo Aprile Benso), furono nominati 2 Delegati o Vicari Apostolici piazzesi per la nostra Diocesi. Il primo, nel 1818, fu mons. Filippo Maria Trigona Bellotti (1735-1824) dei baroni di Imbaccari Sottano/Terra di Mirabella e S. Cono, già vescovo…

Aspettando il nuovo Vescovo/1

Mons. Girolamo Aprile Benso 1° Vescovo di Piazza nel 1819 Girolamo Aprile Benso è il primo Vescovo (dal 1819 al 1836) della nuova Diocesi di Piazza. Nato a Caltagirone nel 1760 fu nominato prevosto della Collegiata di San Giuliano e parroco della Chiesa Madre di quella città. Nominato Vescovo di Piazza nel 1819, ebbe l'onore e l'onere di impiantare le strutture diocesane e di avviarne la formazione dotandola di una propria fisionomia. Di particolare ingegno e cultura, riuscì a mettere ordine, grazie ad un regio decreto, nei rapporti con le…

Sodalizio dei Falegnami

Chiesa di S. Giuseppe dove si riuniva il Sodalizio Sodalizio dei Falegnami Nella nostra Città un altro Sodalizio con tanti iscritti fu quello dei Falegnami e degli Ebanisti, che come punto di raccolta e di riferimento aveva la chiesa di S. Giuseppe, lungo la strata di la carrera oggi via Mazzini. I falegnami sono quegli artigiani che lavorano il legno per la fabbricazione e riparazione di mobili, infissi e altre suppellettili. In passato l'attività era associata esclusivamente al lavoro in bottega o, raramente, in piccole aziende come le segherie. Gli…

Sodalizio di Sant'Anna

Chiesa di Sant'Anna Sodalizio di Sant'Anna Poche le notizie sul Sodalizio di Sant'Anna. Sappiamo che la chiesa, inaugurata nel 1745, già nel 1680 aveva ricevuto dei finanziamenti dalla baronessa Geronima Rivarola di Rafforusso. La baronessa aveva iniziato in questo modo la trasformazione del precedente Oratorio di Sant'Anna che confinava col monastero di Agostiniane fondato nel 1642 (settimo in Sicilia). La chiesa sarà costruita e ultimata grazie soprattutto ai considerevoli contributi provenienti dalla famiglia Trigona. Infatti, sino a qualche anno fa, sul portone d'ingresso si distinguevano benissimo due aquile in legno…

Sodalizio dei Dodici Preti

Piazza Garibaldi ex Piazza Pescara, 1909 Sodalizio dei Dodici Preti Tra i 22 Sodalizi nella nostra Città c'era pure quello chiamato "Dei Dodici Preti". Era sotto il titolo di San Pancrazio che, morto martirizzato all'età di 14 anni nel 304 d.C., è patrono dei Giovani dell'Azione Cattolica. Il luogo di riunione e di riferimento di questo Sodalizio era in Piazza Garibaldi già Piazza Pescara (nella foto), all'angolo con la Via Umberto I o strata a fera, dove c'era una piccolissima chiesetta dedicata a Cristo Salvatore chiamata dai piazzesi U S'gn'rùzzu…

Sodalizio dei Calzolai

U màstr scarpèr cu döi carösi e primi du '900 Sodalizio dei Calzolai Il Sodalizio dei Calzolai, che comprendeva anche quello dei Conciatori di pelli e dei Calzettieri, è tra i più antichi Sodalizi della nostra Città. Addirittura dobbiamo andare indietro sino al 1253 ca. quando, dopo il loro arrivo, i Padri Domenicani iniziano la costruzione della chiesetta dedicata a San Domenico e alla Madonna del Rosario e fondano il Sodalizio dei Calzolai, Conciatori e Calzettieri, dedicandolo ai Santi Crispino¹ e Mercurio. Questo Sodalizio si unisce nel 1550 all'altro degli…

6° e ultimo Santo Compatrono

6° Santo Compatrono di Piazza, Sant'Ignazio di Loyola Nel 1605 i Gesuiti col contributo di 10.000 scudi del Comune e di molti ricchi cittadini, erigono una "Casa Professa". E' la terza in Sicilia e la prima a essere dedicata al fondatore della Compagnia di Gesù, lo spagnolo Sant'Ignazio di Loyola (1491-1556). Nove anni più tardi i Padri Gesuiti gli dedicano anche la chiesa vicina, quando ancora è Beato, verrà canonizzato Santo nel 1622. Nel frattempo, nel 1615, la "Casa Professa", con l'assicurazione del Comune di 12.000 scudi all'anno, si trasforma…
Sottoscrivi questo feed RSS

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo