ExclusiveCentraleSx
ExclusiveCentraleDx

Sodalizio dei Becchini e/o Bastasi

Villetta delle rose, poi Villetta Roma e Villetta Gen.le Ciancio¹ Sodalizio dei Becchini e/o Bastasi Tra i tanti Sodalizi a Piazza c'era pure quello formato dai Becchini o Facchini o, come venivano chiamati nella nostra Città, Bastasi, termine probabilmente derivante dal greco bastazo = aiutare, sostenere, portare, sopportare, portare via, chi porta qualcosa sulle spalle; anche dal latino medievale vastasius e bastasius = facchino e dal latino tardo bastaga = bagaglio. Il termine poi fu usato anche per indicare un uomo rozzo, sgarbato, maleducato, maldicente, o una donna scostumata (anche…

Confraternita dei Popolani agli Angeli

Confraternita dei Popolani L'altro giorno nella chiesa dei SS. Angeli Custodi ho avuto la possibilità di fotografare il quadro posto nel 2° altare a sx e con molta sorpresa ho dovuto aggiungere un'altra Confraternita alle 14 già conosciute. Si tratta della Confraternita o Confratia dei Popolani che per devozione lo aveva commissionato, ma non so né quando e né a chi. Già sapevo della presenza in questa chiesa del Sodalizio degli Artigiani e e del Sodalizio di Maria SS. degli Agonizzanti e dei Defunti. Dall'iscrizione sull'ingresso di una cappella nel…

Sodalizio degli Studenti

L'ingresso dell'ex chiesa di San Girolamo (o Geronimo) in via Garibaldi A Piazza esisteva anche il Sodalizio degli Studenti. Fu fondato quando gli studenti nella nostra Città iniziarono a essere numerosi, specie quelli più anziani e avanti negli studi. I Gesuiti eressero nel 1605 la "Casa Professa" (la terza in Sicilia) che divenne "Collegio di Studi" dieci anni più tardi. Anche i Teatini eressero la loro "Casa" (la quarta nell'Isola) sempre in quel periodo (1609). Pertanto Platia divenne, a partire dalla prima metà del '600, un centro rinomato per gli…

Sodalizio degli Staffieri-Servitori

Via Misericordia, in una delle porte a dx (n. 47) l'ex chiesa omonima Il Sodalizio degli Staffieri-Servitori Ho parlato già dei mezzi di trasporto di una volta e senza dubbio i quadrupedi ne erano alla base. Senza un asino o un mulo si era letteralmente appiedati. Non parliamo dei cavalli perché, contrariamente a quello che si vede nei film d'epoca, erano rari e se li potevano permettere solo i ricchi, i nobili e gli alti gradi militari. I fortunati che potevano contare su questi animali andavano incontro a tante spese…

5° Santo Compatrono

S. Giovanni di Dio Stemma dell'Ordine Fatebenefratelli 5° Santo Compatrono di Piazza, S. Giovanni di Dio Nel 1680 l'Ordine dei Fatebenefratelli, che dal 1648 cura la gestione dell'Ospedale cittadino, ottiene dal Magistrato Urbano che il Beato Giovanni di Dio, fondatore dell'Ordine, sia proclamato Santo Compatrono della Città. In effetti Giovanni di Dio è stato beatificato nel 1630 e sarà canonizzato Santo da papa Alessandro VIII tra 10 anni, nel 1690. Giovanni di Dio, al secolo Juan Ciudad, era nato in Portogallo a Montemor-o-Novo (Montemaggiore Nuovo) nel 1495 ed era morto…

4° Santo Compatrono

Il simbolo del granchio sull'altare nella chiesa di Sant'Ignazio S. Francesco Saverio 4° Compatrono di Piazza, S. Francesco Saverio San Francesco Saverio naque nel 1506 in Spagna, a Javier (Navarra), in una famiglia nobile. Fu compagno di studi, nel collegio di S. Barbara (alla Sorbona) a Parigi, di Ignazio di Loyola e Pierre Favre coi quali fece i primi voti (povertà, castità e pellegrinaggio in Terrasanta) da cui sarebbe poi nata la Compagnia di Gesù. Conseguì il grado di "Maestro in arti" per poi iscriversi alla facoltà di Teologia conseguendo…

Sodalizio degli Artigiani

Chiesa di S. Nicola poi di Maria SS. della Catena Il Sodalizio degli Artigiani Il Sodalizio degli Artigiani (in alcuni testi anche "dei Contadini") sotto il titolo di S. Nicola, che appare nel 1655 nella relazione "ad limina" del vescovo della Diocesi di Catania Gussio da Nicosia, era stato fondato oltre cento anni prima. Il Sodalizio originario era chiamato Compagnia delli maestri della Venerabile Cappella di Maria SS. della Catena (cappella esistente all'interno della chiesa di S. Nicola). Aveva iniziato la sua attività di mutuo soccorso nel 1539 e nel…

Sodalizio degli Agricoltori

La trebbiatura La sede del Sodalizio degli Agricoltori nell'odierna via Cavour Il Sodalizio degli Agricoltori Il Sodalizio, ove gli iscritti agricoltori si aiutavano gli uni con gli altri nei periodi difficili, nacque sotto il titolo di San Vito e la sede era nell'antica chiesa di Santa Caterina in via Cavour (era dove c'è oggi il palazzo della foto in basso). San Vito fu un giovane martire cristiano siciliano vissuto a cavallo dei secoli III e IV. Il Sodalizio venne posto sotto il suo titolo probabilmente perché la sua festa e…

3° Santo Compatrono

Statua di S. Gaetano a Piazza 3° Santo Compatrono, S. Gaetano di Thiene Qualche anno prima della beatificazione (1629), nella nostra Città è già presente la devozione per il Patriarca dei Chierici Regolari Teatini, Gaetano di Thiene, anche perché si parla di fatti straordinari e autentici prodigi che si verificano per sua intercessione. Questa devozione culmina nell'agosto del 1641 con la proclamazione, da parte del Senato cittadino e del suo Consiglio degli Ottanta, a 3° Compatrono della Città. Attraverso gli scritti in spagnolo del nostro concittadino, Padre Emanuele Calascibetta, veniamo…

I Sodalizi

I Sodalizi I sodalizi, le corporazioni religiose, le confraternite mariane e altre simili associazioni si diffondono nel XIII sec. presso molti conventi domenicani, esercitando grande influsso sui Cristiani difendendoli dalle dottrine eretiche. I vari componenti si riuniscono per cooperare a un fine comune, ovvero l'aiuto reciproco soprattutto nei momenti critici dell'economia rurale e artigianale, derivanti da siccità, carestie, epidemie e conflitti di varia natura. Grande propagatore e fondatore di queste società cristiane è il domenicano S. Pietro Rosini da Verona, martire a Milano nel 1252. Subito dopo la canonizzazione nel…
Sottoscrivi questo feed RSS

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo