I barbieri di via Marconi / 1

 
Il sig. Tanino Bilardo all'opera nel suo salone di via Marconi
Dopo aver parlato dei barbieri siciliani in generale, oggi vi elenco i primi 14 nomi su 28, dei barbieri che avevano u salùn nella nostra via Marconi nell'arco di quasi mezzo secolo, dagli anni '30 ai '60. E' ovvio che il mio "archivio vivente e personale" ne avrà dimenticato qualcuno, e di questo me ne scuso, quindi se ve ne ricordate degli altri vi prego di comunicarmeli per aggiungerli. Iniziando dal tratto della via Marconi confinante con piazza Garibaldi: barbiere Interliggi Cono¹ di San Cono morto con tutta la famiglia per la frana sùtta a còsta d' San Francìscu, Di Marco e fratello, Barbera poi sostituito da Testa Pino, Bilardo Tanino (nella foto²), Ficarra³, Garigliano poi brigadiere dei Carabinieri abitante in via Garibaldi 38, don Catalano Catino, Ribilotta abitante alla Castellina, i fratelli sfollati da Tripoli Rausa Gigino e Bastiano quest'ultimo bravissimo nel suonare il violino, Caminiti forestiero (di Aidone), Magro Carmelo. Concludo questa prima parte riportando i ricordi di una lettrice del blog che simpaticamente ci riportano indietro negli anni: <<Io i barbieri me li ricordo ancora più remoti. Quando le donne passavano per via Marconi arrossivano, perché si sentivano scrutate dagli uomini che stavano seduti davanti le barberie, come se fossero i soci di un club. Allora il barbiere si pagava a mese o ad annata, mio padre lo pagava ad annata col grano che raccoglieva. Il barbiere veniva pure in casa a tagliarci i capelli e anche a cavarci i denti guasti. Mi piaceva l'odore del viso di mio padre la domenica, quando si sbarbava. Fino a quando stavamo a Piazza, mio marito si serviva da Pino Testa, il poeta. Le sue prime poesie gliele diede lui su fogli scritti a macchina. Altri tempi!>> (Rosaria M. S.)
 
¹ Il cognome e il nome di questo barbiere mi sono stati segnalati sui "commenti" da Tanino Santangelo che ho già ringraziato. Però una parente, sempre attraverso i "commenti", me l'ha fatto correggere da Intraligi a Interliggi.
² Il figlio di Tanino Bilardo, Giuseppe, ci ha ricordato che la foto fu scattata da un turista di passaggio che poi gentilmente gliene spedì una copia proprio in via Marconi 8.
³ Segnalatomi in seguito.
Continua nella 2^ parte.
cronarmerina.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Ricerche Storiche

Censimenti

Storia Civile

Storia Ecclesiastica

Curiosità

Come Eravamo